1 aprile 2018

Habemus Tulipani Garante Regionale del Disabilità Puglia

Con 37 voti il Consiglio regionale ha eletto Giuseppe Tulipani Garante regionale dei diritti delle persone con disabilità. Sette le schede bianche e un solo voto espresso per Giuseppina Di Cesare facente parte insieme a Davide Pignatale della terna dei nominativi individuata dalla terza Commissione consiliare.
Per la prima volta l’Assemblea regionale ha proceduto con l’elezione del Garante dei diritti delle persone con disabilità, figura istituita con la legge regionale n. 19 del 2006 di “Disciplina del sistema integrato dei servizi sociali per la dignità e il benessere delle donne e degli uomini di Puglia”, a cui è affidata la protezione e la tutela non giurisdizionale dei diritti dei disabili residenti o temporaneamente presenti sul territorio regionale, al fine di assicurare la piena attuazione dei diritti e degli interessi individuali e collettivi delle persone con disabilità.
Le funzioni e i compiti attribuiti al Garante regionale sono individuati nell’ambito della legge e dell’apposito Regolamento attuativo.
Esso è tenuto a promuovere l’affermazione del pieno rispetto della dignità umana e i diritti di libertà e di autonomia della persona con disabilità, promuovendone la piena integrazione nella famiglia, nella scuola, nel lavoro e nella società. Si occupa anche di garantire la piena accessibilità dei servizi e delle prestazioni per la prevenzione, la cura e la riabilitazione delle minorazioni, la tutela giuridica ed economica della persona con disabilità e la piena integrazione sociale. È chiamato anche a garantire la collaborazione con enti locali e istituzioni scolastiche per agevolare l’obbligo scolastico anche da parte degli alunni disabili che vivono in contesti sociali a rischio di esclusione.
Altro compito del Garante è di assicurare il sostegno tecnico e legale agli operatori dei servizi sociali, istituire un elenco regionale di tutori o curatori a cui possano attingere anche i giudici competenti e formulare proposte o pareri su atti normativi e di indirizzo che riguardino le disabilità, di competenza della Regione e degli enti locali.
Per lo svolgimento dei compiti l’Ufficio del garante stipula apposite convenzioni con soggetti pubblici e privati per lo svolgimento di specifiche attività e stabilisce accordi e intese con ordini professionali, associazioni di categoria nonché con organismi che si occupano di disabilità e non autosufficienza.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta basta non scrive minacce e cose ecc...