18 luglio 2014

LA CONFUSIONE IN CONSIGLIO COMUNALE…

Si è tenuto, nel pomeriggio di giovedì 10 luglio, un Consiglio Comunale monotematico (chiesto dall’opposizione) sull’appalto da 30 milioni di Euro, da corrispondere in 9 anni, assegnato alla Lombardi “Ecologia” a fine 2012 e per il quale è stato sottoscritto il contratto in data 7 aprile 2014.

Tale appalto, dopo 10 anni e mezzo di gestione Tra.De.Co., assegna la raccolta rifiuti, con differenziata a domicilio, all’azienda che, da 30 anni, inquina il nostro territorio “gestendo male” la discarica Martucci.
La beffa: c’è un’azienda che ci ha inquinato per oltre 30 anni, prova ne sono le 11 richieste di rinvio a giudizio per disastro ambientale e altri reati, e oggi la stessa azienda verrà a casa nostra ad istruirci su come essere ecologisti e su come fare la raccolta differenziata. Al modico prezzo di 280.000 Euro al mese. Se non fosse tragicamente vero, ci sarebbe da ridere!
L’appalto misterioso potremmo anche chiamarlo, perché non vi è nessuna traccia, sul sito del Comune di Conversano, né del bando, né della gara, né del contratto e nemmeno dell’offerta tecnica vincitrice. La normativa (decreto legislativo 14 marzo 2013 n. 33) sulla trasparenza impone che le amministrazioni rendano pubblici tutti i documenti relativi ai bandi e alle gare d’appalto.

Tornando al Consiglio Comunale, a tratti ridicolo e confusionario, ecco i punti più interessanti:
-        L’assessore all’ambiente Masi ha un’idea poco chiara su come e quando vedremo la Lombardi partire con la differenziata.
-        L’assessore Masi si lascia sfuggire che stiamo pagando meno il servizio perché non ancora a pieno regime, viene poi smentito e corretto da Lovascio (perché tale pratica sarebbe illegale).
-        A proposito di illegalità, il centro raccolta di via Castellana (uno dei tre previsti da contratto) pare, dalle risposte vaghe dell’amministrazione, che sia senza nessuna autorizzazione.
-        Intanto viene ammesso in Consiglio Comunale che Lombardi ha pagato, da Dicembre, solo 2 rate mensili, delle 72 da circa 29.000 Euro ciascuna! E noi? Stiamo già pagando già i 280.000 Euro al mese per la raccolta differenziata che non c’è? Avrebbero dovuto chiedere dall’opposizione!
-        Sindaco Lovascio e assessore Masi ritengono (con qualche incertezza) che il termine per l’avvio della differenziata sia al 12 agosto ovvero a 90 giorni dall’inizio del servizio a cura di Lombardi, in realtà il Disciplinare Tecnico dell’appalto prevede 3 mesi dalla firma del contratto e quindi la data per l’avvio doveva essere entro il 7 luglio.
-        Era giovedì pomeriggio e l’assessore affermava che molto probabilmente avrebbe incontrato i rappresentanti della Lombardi oggi 14/07, per definire un probabile avvio della campagna informativa entro massimo una settimana, vedremo…
-        Nessuno dai banchi dell’opposizione ha sottolineato cosa prevede, al punto 3.1 pag. 275, il cronoprogramma della Relazione Tecnica con la quale la Lombardi si è aggiudicata l'appalto, infatti, 30 giorni prima dell’inizio della raccolta differenziata, dovrebbe partire con la distribuzione del materiale informativo e con una serie di attività per informare e istruire i cittadini, tra le quali anche l’apertura di un Ufficio Relazioni col Pubblico (URP), che ci fornirà tutto il supporto necessario per l’avvio della raccolta differenziata. Entro il 12 agosto, potranno mai farlo?
-        Il sindaco vantava come grande risultato, dovuto al nuovo e fantastico lavoro della Lombardi, quel che si legge oggi sul suo sito ufficiale: “nel mese di giugno, hanno raggiunto la percentuale del 19,7%. L’incremento è dovuto, con molta probabilità, all’impegno con cui la nova ditta si sta occupando del servizio di raccolta dei rifiuti”. Non ricordava o non voleva ricordare e nessuno della opposizione gli ha ricordato che anche nel mese di ottobre 2013 la nostra differenziata ha raggiunto il 20,2% (dati Regione Puglia), la Tra.De.Co. si era impegnata di più? In realtà il dato varia in base a vari fattori.
-        Gentile chiede a Masi se, come previsto da contratto, i mezzi usati dall’azienda sono nuovi e tracciati e l’assessore conferma che gli viene fornito un report quotidiano che esibisce. Ma qualcuno ha verificato i mezzi? Non si sa, l’assessore non lo sa e nessuno se ne è occupato.
-        Gentile chiede se esiste un Responsabile del Procedimento (obbligatorio per legge) e l’assessore risponde che ancora non sono riusciti a nominarlo e che provvisoriamente se ne occupa il capo dell’Ufficio Tecnico (ing. Lorusso).
-        Dalla maggioranza parla la D’Attoma dicendo che il contratto “se esiste deve essere rispettato” (???), la consigliera non riesce ad esprime argomenti che vadano oltre una difesa d’ufficio della amata Lombardi Ecologia.

In sintesi dal 7 di luglio sarebbe dovuto partire il servizio di raccolta differenziata e da 30 giorni prima la campagna informativa. Le risposte degli amministratori sono state vaghe e confuse. Ad oggi, 14 luglio, ancora non si vede nulla e forse, probabilmente, se le costellazioni si allineano dovrebbe partire qualcosa entro il 12 agosto. Qualcuno ci crede? Sarà possibile? In pieno periodo di ferie?

Ma in che mani siamo?
Buone vacanze!

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta basta non scrive minacce e cose ecc...