2 dicembre 2013

V-Day 3, nel gelo di Genova l’incredibile sensazione di calore

Il Movimento 5 Stelle non lo puoi spiegare, devi viverlo.

Leggo ancora i giornali che parlano di Grillo, di Casaleggio.. ma mica hanno capito ancora chi sono i veri protagonisti. Per questo senti uscite folli come quelle di Vauro che inveisce contro il suo ex-compagno Dario Fo o Repubblica che parla di circo indiano della Casaleggio Associati.

Perchè non c’eravate ieri, in mezzo alla piazza? Faceva un freddo cane ma io sentivo una incredibile sensazione di calore. Il movimento non era sul palco, era nella piazza. Gli abbracci e i baci ai parlamentari che venivano assaliti con un affetto che io non ho mai visto nei miei 35 anni di vita nei confronti di deputati e senatori
.
Nel movimento non c’è più rabbia, c’è entusiasmo perchè abbiamo capito che si può fare. Abbiamo capito che questo paese ce lo stiamo riprendendo. C’è voglia di fare, c’è attivismo vero.
Come ha detto Roberto Fico “Credevamo di aver fatto nascere un nuovo gruppo politico e invece è nata una comunità”. Ed è così. E questo non lo vedi inquadrando il palco, ma girando di persona per la piazza, tra la gente, tra i parlamentari (che a volte sono loro che ti stritolano tra le braccia come ha fatto Sibilia con me ahha)

Dopo tutta questa dose endovena di positività torni a casa, ti colleghi a facebook e vedi post di gente che parla di Renzi e Civati… e ti cascano le braccia. E’ come quando nel gruppo di amici tu sei già alla festa mentre gli altri sono ancora sotto casa a litigare per decidere chi prende la macchina

E allora li capisci che siamo davvero #oltre. Il movimento è un altro pianeta, non c’è nulla da fare. E lo capisci solo vivendo il Movimento, non leggendolo e neanche guardando la tv o limitandoti alla figura di Beppe Grillo o le 4 cazzate che scrivono sui giornali.
  

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta basta non scrive minacce e cose ecc...