8 novembre 2013

San Giovanni, approvato progetto viale Aldo Moro

Foto Michle Pennelli
"Sistemazione e riqualificazione" viale Aldo Moro. Il progetto, redatto dall'Ufficio tecnico comunale, è stato approvato, dalla giunta municipale, mercoledì 6 novembre. Il costo stimato è di 598mila euro. Somma che diminuirà in fase di pubblica gara d'appalto formulata con la modalità del "massimo ribasso". La ditta che presenterà il preventivo più economico per l'Ente si aggiudicherà i lavori (se si presenteranno meno di dieci imprese).

I LAVORI previsti nel progetto: rifacimento della pavimentazione bituminosa (nuovo asfalto, ndr); demolizione della pavimentazione e dei cordoni dei marciapiedi lungo tutto il tratto di viale Aldo Moro e rielaborazione degli stessi; nuova griglia di raccolta acque meteoriche; sistemazione di via Pastore (stradina interna ad oggi sterrata, i cui materiali fangosi invadono via Aldo Moro nei giorni di pioggia). Attesi anche i lavori per la realizzazione della fogna bianca e di quella nera, in alcune zone adiacenti a via Moro. Da anni, circa trenta, diverse famiglie vivono i disagi provocati dalla mancanza delle tubazioni dell'acqua e degli scarichi della fogna. Stessi nuclei familiari che devono accollarsi i costi per far arrivare le botti piene di acqua e la ditta che si occupa dello spurgo dei canali fognari. 

DIVERSAMENTE ABILI Viale Aldo Moro da qualche anno è stato oggetto di protesta delle associazioni che rappresentano i diversamente abili unitamente alla protesta di singoli cittadini. Le ingombranti barriere architettoniche (pali della luce di proprietà dell'Enel piantati nel bel mezzo dei marciapiedi), nonché l'avanzato stato di deterioramento dei marciapiedi (pavimentazione divelta e priva di scivoli), dell'asfalto e dell'illuminazione pubblica hanno fatto si che viale Aldo Moro diventasse "territorio offlimits" per chi, quotidianamente, deve percorrere centinaia di metri con la carrozzella immerso nel traffico delle auto. Barriere architettoniche che dovrebbero "sparire" almeno su uno dei due marciapiedi che costeggiano il viale.

I TEMPI previsti del Comune per l'avvio della riqualificazione di viale Aldo Moro dovrebbero essere stretti. Compatibilmente al periodo tecnico previsto per la pubblicazione del bando di gara e il successivo affidamento dei lavori, lo start up potrebbe esserci ad inizio anno nuovo. L'intero progetto sarà finanziati con fondi di bilancio comunale. 

L'ASSESSORE AI LAVORI PUBBLICI, Michele Pennelli, non nasconde la propria soddisfazione per l'obiettivo raggiunto: «tempo fa avevo preso pubblicamente l'impegno per la sistemazione di viale Aldo Moro. Oggi, grazie all'impegno di tutta la maggioranza di governo cittadino, della giunta e degli uffici comunali, siamo riusciti ad approvare un'opera che i cittadini attendevano da diverso tempo. Viale Aldo Moro è tra le arterie viarie più importanti della nostra città. È l'ingresso ad ovest che porta al centro abitato, visibile e transitato da chi raggiunge San Giovanni Rotondo dall'autostrada, pellegrini, turisti e pendolari. Una ulteriore operazione -chiosa Pennelli- che contribuirà ad una migliore vivibilità e, al pari di altri interventi già realizzati, a migliorare il decoro della città».

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta basta non scrive minacce e cose ecc...