6 novembre 2013

Checco Zalone il "cannibale"

Boom di incassi per “Sole a Catinelle”. In due giorni staccati oltre 1 milioni di ticket ai botteghini dei cinema italiani, pari a 7 milioni e mezzo di euro.

Frantumato il record di “Che Bella Giornata” che, al secondo giorno dall’uscita ufficiale del film, aveva incassato 4 milioni di euro.
Il nuovo lavoro dell’attore pugliese sta rispettando a pieno le aspettative dei produttori. Gli esperti sostengono che il film di Checco Zalone ha «trascinato nelle sale cinematografiche un pubblico eterogeneo, prevalentemente giovanile e destinato ad aumentare nei prossimi giorni».
Ben 1200 le copie messe a disposizione delle sale italiane. Il film inizia con una promessa di papà Checco al figlio Nicolò: «se sarai promosso con tutti dieci papà ti regalerà una vacanza da sogno». Niente di male fino a quando arriva la pagella perfetta e Checco, in crisi con il suo lavoro di venditore di aspirapolvere e senza nessuna entrata, deve mantenere la promessa.
Iniziano così le avventure alla ricerca del denaro necessario e Checco, partito verso il Molise dove avrebbe dovuto vendere elettrodomestici in alcuni paesi, si ritrova a casa di una ricca donna (Zoe) la quale ha un figlio della stessa età di Nicolò, Lorenzo. I due ragazzini diventeranno molto amici e Nicolò entrerà nel magico mondo di feste private, piscine da sogno, campi da golf e gite nei posti più esclusivi.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta basta non scrive minacce e cose ecc...